Un viaggio ricco di Speranza – 5 luglio 2018

La nostra presenza in Nanyuki è stata segnata da un incontro iniziale con padre Franco Crabu, il parroco, e don Battista Cimino che ci ha raggiunto dal Machakos per condividere una serata con noi. L’incontro ci ha aiutato a cogliere le modalità con cui la comunità Cristiana di Nanyuki ha evangelizzato questo posto facendo tesoro di un’esperienza evangelica legata proprio alle piccole comunità capaci di penetrare il territorio e le diverse realtà della zona.
Don Battista ci ha portato la sua esperienza missionaria in Burundi e in Kenya dove alla luce della guerra che ha caratterizzato la sua permanenza ha realizzato il santuario dedicato alla Divina Misericordia, opportunità di riflessione ti purificazione dai percorsi che in questi territori sono spesso intrisi di violenza e litigiosità tribale

 

 

 

 

 

 

 

Intensa giornata quella vissuta ieri nella mattinata insieme al gruppo, facendo visita alle realtà assistenziali realizzate da questa comunità parrocchiale che guidata da Franco Crabu che ha saputo dare risposte ai bisogni della gente che vive nel territorio. Abbiamo visitato il centro Huruma (misericordia) luogo dove sono accolti ricoverati e curati gli ammalati di HIV e gli ammalati terminali di cancro insieme a molte persone anziane, afflitte da varie patologie, trascurate e abbandonate.
Un lavoro fatto con amore e Misericordia da parte di alcune suore guidate da suor Lucia una suora polacca.

 

Successivamente ci siamo recati al centro Tumaini (speranza) portato avanti da una giovane di origini cagliaritane Maria Grazia che con l’ausilio di alcuni giovani italiani appartenenti al servizio civile internazionale e personale specializzato del posto porta avanti un servizio di notevole importanza, l’accoglienza e la cura di bambini affetti dal virus dell’HIV. Bambini orfani o abbandonati rigettati dalla comunità per la pericolosità della malattia e che hanno un’aspettativa di vita molto bassa. Abbiamo trascorso con loro la serata cogliendo la bellezza di questo servizio e la generosità di donazione di queste persone che mettono la loro vita a disposizione dei più poveri.